Blog

La grande sfida della contemporaneità e del “moderno”


Proporre degli itinerari di scoperta di testi e pubblicazioni di forte ispirazione spirituale che possano rappresentare la sfida della contemporaneità e del “moderno”: è il concetto alla base del Cammino delle Letture che martedì 16 ottobre alle 18,30 nella Cattedrale di Matera proporrà il monologo “L’uomo che poneva domande” dell’attore e regista Lello Chiacchio, la riflessione di Padre Ermes Ronchi su “La bellezza nutrimento dell’anima” e il contributo musicale dell’Ensemble “Kroma” diretto dal Maestro Gianluigi Borrelli.

Nel Cammino delle Letture, fondamentale è far passare la necessità di confrontarsi su temi che sono di grandissima attualità, in cui anche pensieri diversi hanno in comune la prospettiva di un nuovo umanesimo. La valenza è “culturale”, dialogica, sociale, spirituale nella più ampia accezione. I temi sono quelli dei cinque verbi per ritrovare “il gusto per l’umano”, le cinque vie proposte da Papa Francesco nell’Evangelii Gaudium: Uscire, Annunciare, Abitare, Educare, Trasfigurare.

Uscire, per non correre il rischio dell’«inerzia strutturale» e «liberare le nostre strutture dal peso di un futuro che abbiamo già scritto». Annunciare, perché «la gente ha bisogno di parole e di gesti» e di persone che sappiano «prendere la parola in una cultura mediatica e digitale». Abitare, per «continuare ad essere una Chiesa di popolo» ripensando i propri «modelli» a partire dalla consapevolezza che «una Chiesa povera per i poveri» non è un «optional». Educare, per ricostruire le «grammatiche educative» e immaginare «nuove sintassi». Trasfigurare, cioè assicurare la «qualità della vita cristiana».

Uno degli obiettivi del Cammino delle Letture è quello di rendere effettivi protagonisti i cittadini, le persone di tutte le età e di tutte le sensibilità.

0 Comments on La grande sfida della contemporaneità e del “moderno”

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.